Avvisi
31 Maggio 2024
Avviso n.15/2024: Invio Telematico 730/2024 Mese di Giugno
20 Maggio 2024
Avviso n.14/2024: 730/2024 Precompilati Rielaborati
16 Maggio 2024
Avviso n.13/2024: Procedura Leader IMU 2024 e Banca Dati Aliquote
Archivio News
powered by Surfing Waves
 

Contatti



Editoria Professionale
Info AUU
 
Informazioni sull´Assegno Unico e Universale
L´Assegno Unico e Universale è un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili. L´importo spettante varia in base alla condizione economica del nucleo familiare sulla base di ISEE valido al momento della domanda, tenuto conto dell´età e del numero dei figli nonché di eventuali situazioni di disabilità dei figli.

L´Assegno Unico e Universale spetta ai nuclei familiari in cui ricorrono le seguenti condizioni:
• per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, decorre dal settimo mese di gravidanza;
• per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni che:
- frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea;
- svolga un tirocinio ovvero un´attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8mila euro annui;
- sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l´impiego;
- svolga il servizio civile universale;
• per ogni figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.

L´importo dell´Assegno Unico e Universale per i figli a carico è determinato sulla base della condizione economica del nucleo familiare, verificata tenendo conto dell´ISEE in corso di validità. Pertanto, alle famiglie che al momento della domanda siano in possesso di ISEE in corso di validità, l´Assegno è corrisposto con importi maggiorati e calcolati in base alla corrispondente fascia di ISEE. Le medesime maggiorazioni sono comunque riconosciute, con decorrenza retroattiva con tutti gli arretrati, anche a coloro che al momento della presentazione della domanda non siano in possesso di ISEE, ma per le quali l´ISEE sia successivamente attestato entro il 30 giugno. L´Assegno Unico per i figli a carico, poiché è una misura «Universale», può essere richiesto anche in assenza di ISEE ovvero con ISEE superiore alla soglia di euro 40mila. In tal caso, saranno corrisposti gli importi minimi dell´Assegno previsti dalla normativa.

L´Assegno Unico e Universale è corrisposto dall´INPS ed è erogato al richiedente ovvero, a richiesta anche successiva, in pari misura tra coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, mediante accredito su conto corrente bancario o postale, ovvero scegliendo la modalità del bonifico domiciliato. In caso di affidamento esclusivo, il richiedente potrà chiedere la corresponsione del 100% dell´importo spettante.

Con l´entrata in vigore dell´Assegno Unico e Universale, sono abrogate le seguenti misure di sostegno alla natalità, in quanto assorbite dall´Assegno:
• il premio alla nascita o all´adozione (Bonus Mamma Domani);
• l´assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
• gli assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfanili;
• l´assegno di natalità (cd. Bonus Bebè);
• le detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.
L´Assegno Unico non assorbe né limita gli importi del Bonus Asilo Nido.

La domanda per l´Assegno Unico e Universale è annuale, comprendendo le mensilità che vanno da marzo a febbraio dell´anno successivo e può essere presentata a partire dal 1° gennaio da uno dei due genitori esercenti la responsabilità genitoriale a prescindere dalla convivenza con il figlio.
Per le domande presentate dal 1° gennaio al 30 giugno, l´Assegno Unico e Universale spetta con tutti gli arretrati a partire dal mese di marzo.
Sesamo Software S.p.A.