Avvisi
21 Settembre 2018
Avviso n.30/2018: Conguagli da assistenza fiscale per soggetti...
12 Settembre 2018
Avviso n.29/2018: Obbligo di conservazione documenti per la...
25 Luglio 2018
Avviso n.28/2018: LEADER 730/2018: Stampa Ricevuta Controllo...
Archivio News
 

Contatti

Editoria Professionale
Documenti e Circolari
 
Martedì 12 Giugno 2018
Documento n.08/2018: Guida alle Ristrutturazioni Edilizie
La detrazione per spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio, introdotta dall´art. 1, comma 1, della legge n. 449 del 1997, è stata resa permanente dall´art. 4 del D.L. n. 201 del 2011 che ha previsto l´introduzione nel TUIR dell´art. 16-bis. Dall´imposta lorda si detrae un importo pari al 36 per cento (elevato, dal 26 giugno 2012, al 50 per cento) delle spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio realizzati su parti comuni di edifici residenziali e su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale e relative pertinenze. La detrazione è ripartita in 10 rate annuali di pari importo.

Per usufruire della detrazione, il contribuente deve aver eseguito gli adempimenti previsti ed essere in possesso della relativa documentazione.
È necessario che le spese sia pagate esclusivamente mediante bonifico, dal quale risulti la causale del versamento, il codice fiscale del beneficiario della detrazione e la partita IVA o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato; in tutti i casi in cui le disposizioni normative relative alle condizioni di sicurezza nei cantieri lo prevedono, è obbligatorio inviare comunicazione all´Azienda Sanitaria Locale competente nel territorio in cui si svolgono i lavori; per gli interventi realizzati sulle parti comuni, il contribuente deve conservare dichiarazione dell´amministratore del condominio nella quale lo stesso attesti di aver adempiuto a tutti gli obblighi previsti ed indichi la somma di cui il contribuente può tener conto ai fini della detrazione; tra i documenti che il contribuente deve conservare e presentare per la fruizione della detrazione, sono comprese le abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia in relazione alla tipologia di lavori da realizzare (concessione, autorizzazione o comunicazione di inizio lavori).

La Guida Fiscale per le Ristrutturazioni Edilizie, pubblicata dall´Agenzia delle Entrate a febbraio 2018 e che si fornisce in area riservata ed in piattaforma software online, intende fornire le indicazioni utili per richiedere correttamente tale beneficio fiscale, illustrando modalità ed adempimenti.




torna all'archivio Documenti
Sesamo Software S.p.A.